Ultima modifica: 12 febbraio 2016
Istituto Tecnico "J. Sansovino" > Offerta formativa tecnologico

Offerta formativa tecnologico

Lo schema seguente riassume gli indirizzi, del settore tecnologico, offerti dall’istituto.

ST0 Settore tecnologico

Prevede un biennio comune finalizzato sia alla crescita educativa, culturale sia all’acquisizione di contenuti tecnico scientifici e tecnologici propedeutici alle nuove figure professionali richieste dal mercato.

 

Quadro orario del biennio comune

ST1 Biennio tecnologico

 

 

SETTORE TECNOLOGICO
INDIRIZZO COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO

Coniuga la tradizionale esperienza nella formazione dei geometri, con l’innovazione necessaria per aggiornare la figura del  diplomato alle richieste del mercato del lavoro. I tradizionali ambiti d’azione formativa (topografico, estimativo, costruttivo-cantieristico), vengono integrati con una preparazione strutturata sui temi e su contenuti quali la difesa dell’ambiente, il risparmio energetico, i nuovi materiali, la sicurezza nel lavoro, in una parola le implicazioni dello sviluppo sostenibile ed eco-compatibile. L’edilizia moderna si trasforma quindi con grande attenzione al rapporto tra progettazione e impatto ambientale. L’indirizzo si articola in un biennio, nel quale viene curata e approfondita la  preparazione di base, e un triennio dove vengono approfondite le materie professionalizzanti anche attraverso l’uso di laboratori ben attrezzati.

 

Profilo professionale

Il diplomato nell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”:

  • ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell’impiego degli strumenti per il rilievo, nell’uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nell’utilizzo ottimale delle risorse ambientali;
  • possiede competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, nell’organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico;
  • ha competenze nella stima di terreni, di fabbricati e delle altre componenti del territorio, nonché dei diritti reali che li riguardano, comprese le operazioni catastali; ha competenze relative all’amministrazione di immobili.

Dall’anno scolastico 2013/2014  è attiva l’opzione “Tecnologie del legno nelle costruzioni”  che vuole essere un arricchimento dell’offerta formativa dell’istituto  e una risposta alle richieste di diverse aziende del Nord Est.
Si tratta  di un percorso formativo in cui, alle discipline tradizionali dell’area, si affianca la nuova disciplina “Tecnologia del legno nelle costruzioni”.

 

Quadro orario del triennio Costruzioni, Ambiente e Territorio

ST2 Triennio CAT

L’opzione fornisce al diplomato competenze:

  • grafiche e progettuali con particolare riguardo alle ristrutturazioni delle antiche costruzioni in legno, alle nuove tecniche costruttive (pietra, legno e bioarchitettura);
  • progettuali connesse alle problematiche del risparmio energetico nell’edilizia;
  • delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie del legno.

DOPO L’ESAME DI STATO

L’indirizzo del settore tecnologico Costruzioni, Ambiente e Territorio prevede  i seguenti sbocchi professionali: Tecnico presso uffici pubblici, aziende agricole, consorzi agrari, di irrigazione e bonifica; Tecnico presso studi professionali, società di assicurazione; geometra di cantiere, libero professionista, imprenditore, disegnatore; Tecnico topografico, agente immobiliare, certificatore energetico, allestitore di fiere, responsabile di imprese artigiane edili, di servizi, di manutenzione.

Permette, inoltre,  l’accesso a qualunque Facoltà Universitaria.

 

SETTORE TECNOLOGICO
INDIRIZZO TRASPORTI E LOGISTICA

Articolazione Logistica

La logistica è l’insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano in tutte le aziende i flussi di materiali e di persone e delle relative informazioni dall’origine alla consegna o dalla partenza all’arrivo. E’ dunque trasversale  ad ogni attività di produzione, di servizi e di pianificazione territoriale. Oggi, grazie alle esigenze di velocità nelle operazioni , di innovazione continua nei processi, di collegamenti intercontinentali e di forte competitività, la logistica è fortemente caratterizzata dall’evoluzione delle moderne tecnologie, in particolare quelle informatiche, costituendo così un percorso di preparazione adatto sia ai ragazzi che alle ragazze.

 

Quadro orario del triennio Logistica

ST3 Triennio LOG

 

Profilo professionale

Il  diplomato in Logistica:

  • gestisce l’attività di trasporto tenendo conto delle interazioni con l’ambiente esterno;
  • gestisce in modo appropriato gli spazi a bordo e organizza i servizi di carico e scarico, di sistemazione delle merci e dei passeggeri;
  • opera nel sistema qualità nel rispetto delle normative sulla sicurezza;
  • utilizza le reti e gli strumenti  informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento.
  • redige relazioni tecniche;
  • utilizzare i principali concetti  relativi all’economia  e all’organizzazione  dei processi produttivi e dei servizi.

DOPO L’ESAME DI STATO

Il diplomato si inserisce nei tre grandi ambiti della logistica: delle infrastrutture (politiche pubbliche e governo del territorio, reti e nodi del trasporto, poli logistici), dell’organizzazione  aziendale (processi economici, razionalizzazione dei costi, fornitori logistici, mercato e competitività), dell’information technology o delle cosiddette “tecnologie abilitanti” (identificazione automatica, standard di codifica, scambio elettronico dei dati).

E’ una figura professionale capace di gestire specifiche attività, con elevata qualificazione, che trova occupazione presso tutte le aziende. 

Il percorso permette, inoltre,  l’accesso a qualunque Facoltà Universitaria.

 

PROGETTI CHE CARATTERIZZANO L’INDIRIZZO TECNOLOGICO

  • Alternanza scuola lavoro: esperienza in azienda durante il triennio.
  • La scuola entra in azienda: stage nel territorio in periodo estivo.
  • Corsi F.S.E. (Fondo Sociale Europeo): Piano Integrato per il Territorio.
  • Visite tecniche ad aziende ed enti.
  • Settimana tecnica e/o aree di progetto
  • Orientamento al mondo del lavoro e/o dell’università.
  • Seminari di approfondimento di tematiche specifiche dell’indirizzo con esperti del mondo del lavoro.
  • Disegno al calcolatore (CAD).
  • Certificazioni informatiche ECDL. 
  • Certificazioni linguistiche livello B1 e B2 lingua inglese.
  • Soggiorni linguistici (UK).
  • Progetti F.S.E.: MOVE FOR THE FUTURE (UK).
  • Progetto Erasmus Plus (stage all’estero: 1 settimana di studio + 4 settimane di stage lavorativo).
  • Ateliers linguistici con docenti madrelingua.